IO TIFO ROSSI FORUM
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Test MotoGp Jerez 26-27 Novembre

Andare in basso

Test MotoGp Jerez 26-27 Novembre Empty Test MotoGp Jerez 26-27 Novembre

Messaggio Da B29EnolaGay il Mer Nov 26, 2008 7:57 pm

Test MotoGP a Jerez: Pedrosa sotto il record, Rossi contento della M1 2009
La MotoGP è tornata oggi in pista a Jerez per l’ultimo scampolo di test: a quasi un mese di distanza dalle prove di Valencia, i valori in campo sono risultati gli stessi. Assente Stoner, presente comunque ai box nel ruolo di “tutor” di Nicky Hayden, davanti a tutti sono saliti senza particolari problemi Dani Pedrosa e Valentino Rossi. Lo spagnolo e il pesarese campione del mondo sono al momento i piloti nettamente più in forma, e non poteva essere altrimenti. “Gli altri, chi più chi meno, devono adattarsi alla loro nuova moto, o alle nuove gomme”, ha giustamente detto Valentino, che in quanto a novità ha invece assaggiato per la prima volta il prototipo della Yamaha M1 2009, rimanendone tra l’altro molto contento.

Rossi con 1’40”135 ha replicato il record segnato in gara da Pedrosa lo scorso aprile, mentre Dani è sceso addirittura a 1’39”525, abbassando di sei decimi il suo stesso limite siglato nella scorsa edizione del GP di Spagna, da lui vinto. Una prestazione resa possibile anche dalla completa riasfaltatura del circuito, che ha impressionato tutti i piloti. “C’è molto grip, e soprattutto sono sparite le tante buche che c’erano in precedenza”, hanno affermato in coro. “Questo è probabilmente il miglior asfalto che io abbia mai visto, è così liscio!”, ha addirittura commentato Pedrosa, che ha sfoggiato il suo nuovo numero, il 3, dovuto al terzo posto nel mondiale 2008 (anche se non è ancora certo che lo utilizzerà nella prossima stagione).

Così, nonostante le temperature bassissime che hanno caratterizzato tutta la giornata, i tempi segnati nel primo pomeriggio, unico frangente in cui il sole ha avuto la meglio sul vento freddo andando a riscaldare un po’ l’asfalto, sono stati di assoluto rilievo.

I sei decimi di distacco da Pedrosa non preoccupano affatto Rossi, apparso in gran forma nonostante un’agenda fittissima di impegni, che si concluderà con il Wales Rally, ultimo appuntamento del mondiale, dal 5 al 7 dicembre. “Ho prima provato alcuni nuovi particolari di motore per migliorare la guidabilità, sulla moto 2008, dopodiché ho provato il prototipo 2009, con cui ho subito segnato i miei migliori tempi. La moto nuova è diversa nel motore, nel telaio, e nella distribuzione dei pesi. Niente di eccezionale, è soltanto un’evoluzione, ma si guida in maniera un po’ differente. Pedrosa è andato forte, credo che abbia rimontato alla fine le gomme morbide: in ogni caso con questo nuovo asfalto senza buche si può andare molto forte, credo che domani anche io riuscirò a girare in 1’39”.

Dietro alla Yamaha di Vale ci sono altre due M1: quella di Lorenzo, terzo, e Edwards, quarto. “Por Fuera” ha provato una moto con la configurazione utilizzata da Valentino nel corso della stagione appena conclusa, ossia con il forcellone più corto studiato per adattarsi alle Bridgestone. “Valentino e Pedrosa sono i più in forma in questo momento, ma io ho del margine, la mia moto può migliorare”, ha detto il maiorchino.

La seconda Honda più veloce è risultata quella di Alex De Angelis, sempre più entusiasta della RC212V utilizzata nella ultima parte del 2008 da Nakano (uguale alle ufficiali ma con motore a valvole tradizionali): “La moto è fantastica, con quella vecchia non c’è neanche paragone! - ha detto - Non solo per il motore, che va il doppio, ma anche perché con questa si riesce a tenere di più la linea in inserimento di curva. Ovviamente devo ancora prenderci confidenza, così come col nuovo staff tecnico con cui sto lavorando: di fatto insieme abbiamo lavorato soltanto un giorno a Valencia un mese fa”.

L’altra Honda ufficiale, quella di Dovizioso, è un po’ più indietro, preceduta anche dalla M1 di James Toseland. Il forlivese ha provato per la prima volta la nuova moto, mentre a Valencia aveva provato soltanto la 2008: “Mi sono trovato subito meglio, il mio feeling è migliorato tanto, è stato fatto un ottimo lavoro - ha spiegato - Chiaramente ora dovrò capire più a fondo questa moto: quando il telaio è più rigido e si ha più potenza a disposizione è più difficile sfruttarla al massimo. Poi ci sono tanti di quei controlli elettronici”.

In casa Ducati il più veloce è risultato Niccolò Canepa, che ha preceduto di pochissimo Nicky Hayden: il genovese ha preferito non toccare il set-up, concentrandosi sull’utilizzo del freno posteriore al manubrio: “Mi ci devo ancora abituare, perché il gesto non è ancora automatico, ma pian piano nel corso della giornata sono migliorato, e non è andata affatto male. Domani metterò mano all’assetto”. Hayden ha chiuso col decimo tempo: “Non è stata una giornata grandiosa, ma qui il livello è talmente alto che basta qualche piccolo problemi che ti ritrovi dietro. Comunque sono contento, la moto è competitiva, c’è il potenziale per lottare per il titolo. Non credo che venire in Ducati sia stata una scelta rischiosa”.

La lista dei tempi è chiusa da Gibernau, dal tester Ducati Guareschi, e dall’esordiente Takahashi con la Honda satellite del team Scot.

Alberto Cani

Test a Jerez – 26 novembre – I tempi finali

1. Dani Pedrosa (Honda) – 1’39”525 (41 giri)
2. Valentino Rossi (Yamaha) – 1’40”135 (39)
3. Jorge Lorenzo (Yamaha) – 1’41”163 (51)
4. Colin Edwards (Yamaha) – 1’41”390 (49)
5. Alex De Angelis (Honda) – 1’41”468 (53)
6. James Toseland (Yamaha) – 1’41”539 (50)
7. Andrea Dovizioso (Honda) – 1’41”655 (48)
8. Toni Elias (Honda) – 1’41”679 (75)
9. Niccolò Canepa (Ducati) – 1’42”074 (50)
10. Nicky Hayden (Ducati) – 1’42”098 (69)
11. Mika Kallio (Ducati) – 1’42”837 (64)
12. Sete Gibernau (Ducati) – 1’42”943 (40)
13. Vittoriano Guareschi (Ducati) – 1’43”642 (36)
14. Yuki Takahashi (Honda) – 1’44”360 (64)

da gpone.com
B29EnolaGay
B29EnolaGay

Numero di messaggi : 14
Età : 43
Località : Napoli
Umore : Lunatico
Data d'iscrizione : 21.07.08

Torna in alto Andare in basso

Test MotoGp Jerez 26-27 Novembre Empty Re: Test MotoGp Jerez 26-27 Novembre

Messaggio Da Admin Sole79 il Mer Nov 26, 2008 8:05 pm

Grazie Daniele.... adesso aspettiamo che ricomincino... e speriamo di vederci tutti alle gare Very Happy Very Happy Very Happy io ci spero tanto un bacione kissss

_________________
Test MotoGp Jerez 26-27 Novembre Firmaanna

Nella vita si incontrano pecore e leoni ma anche una massa di veri coglioni!!!!!!!!
Admin Sole79
Admin Sole79
Admin
Admin

Numero di messaggi : 2323
Età : 41
Località : veneto
Umore : fantastico
Data d'iscrizione : 06.07.08

https://iotiforossi.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Test MotoGp Jerez 26-27 Novembre Empty Re: Test MotoGp Jerez 26-27 Novembre

Messaggio Da B29EnolaGay il Gio Nov 27, 2008 7:32 pm

MotoGP, 2° giorno a Jerez: Rossi batte Pedrosa per 18 millesimi
Prima di buttarsi a tutta velocità nel fango delle prove speciali del Galles con la Ford Focus WRC, Valentino Rossi ha voluto chiudere in bellezza il 2008, la stagione della rivincita. Il pesarese della Yamaha ha effettuato gli ultimi due giorni di test dell’anno, prima del “letargo” imposto per regolamento (dal primo dicembre al 20 gennaio) soffiando la “pole” per un soffio a Dani Pedrosa, apparso in formissima sulla nuova Honda RC212V. A Tokyo la HRC sembra aver fatto un ottimo lavoro, con Pedrosa subito velocissimo ieri e molto costante anche oggi. Quando, però, si è trattato di dare la zampata, finale, per lasciare il segno e un ricordino per tutto l’inverno, ecco che è spuntato il Valentino pronto a dare quel qualcosa in più.

Valentino sapeva che strappare allo spagnolo il miglior tempo sarebbe stato un “plus” importante, più che altro a livello psicologico, e non ha mancato l’obiettivo: “E’ bello chiudere l’anno davanti a tutti – ha detto – Forse da un certo punto di vista non significa un cazzo… da un altro punto di vista invece sì… Infatti Dani nel finale ha provato a battermi!”.

Rossi rimane comunque realista: sa che la Honda ha fatto progressi, e che Dani con le Bridgestone si trova già a suo agio. “Mi fanno paura, Dani ha fatto un run molto buono, leggermente più veloce di me, in ogni caso anche noi siamo stati costanti, mostrando un buon passo”.

Ora i motori rimarranno spenti fino a fine gennaio: da quello che si è visto in questi due giorni, i valori in campo, nonostante l’introduzione della novità del monogomma, sono rimasti esattamente gli stessi. I più veloci sono i soliti: assente Stoner, che anche oggi ha scrutato i rivali da bordo pista, Rossi e Pedrosa sono apparsi irraggiungibili per tutti. Lorenzo ha siglato il terzo tempo, ma il suo distacco da Vale e Dani è già di un secondo netto. “Però non mi preoccupo: io devo ancora capire il limite delle Bridgestone, e poi qui Vale aveva già il nuovo motore, che io avrò soltanto a Sepang a febbraio”. Il maiorchino ha infatti provato il nuovo telaio 2009, ma con il motore standard.

Dietro a “Por Fuera” si è piazzato in extremis Toni Elias, ultimo a rientrare ai box a fine giornata, alle 18. Il pilota di Manresa ha così scavalcato, anche se di soli 38 millesimi, il compagno di squadra De Angelis e la Ducati di Nicky Hayden, autori dello stesso identico tempo al millesimo. Ulteriore dimostrazione che, a parte i primi due, gli altri sono tutti vicinissimi. Kentucky Kid è sereno: oggi appena sceso in pista ha replicato il suo miglior tempo di ieri, poi è andato pian piano migliorandodi: “Ci manca un secondo, e so che sarà il più difficile da limare… - ha affermato – In ogni caso sono stati due giorni positivi, abbiamo fatto tanto lavoro, e mi ha fatto piacere che Casey sia stato qui con noi”.

Alex De Angelis ha sfruttato molto bene questi due giorni di test, nonostante nel box avesse a disposizione una sola moto: "Sono stato attento, perché con una scivolata avrei potuto compromettere i test... La moto nuova (quella usata da Nakano nel finale di stagione 2007, ndr) mi è piaciuta da subito: oggi abbiamo fatto una scelta che privilegia la trazione, caricando il posteriore, e siamo andati forte".

Molto vicino in settima posizione c’è un'altra Desmosedici GP9, quella di Mika Kallio: il finlandese ha impressionato, essendo di fatto staccato soltanto poco più di un decimo dalla terza posizione di Lorenzo. “Naturalmente i tempi in questo momento non contano un granché – ha commentato – però questo risultato ci fa ben sperare in vista del 2009”. Kallio ha preceduto la coppia del team Tech3, Edwards-Toseland.

Soltanto undicesimo Andrea Dovizioso: sappiamo bene che il forlivese procede sempre per piccoli passi, quando si trova ad affrontare delle situazioni tutte nuove. Un metodo che effettivamente ha poi sempre dato i suoi frutti, perciò rimandiamo il giudizio ai primi test del 2009. “Dovi” oggi ha girato poco sotto l’1’41”, togliendo comunque 7 decimi rispetto a ieri pur trovando anche qualche difficoltà nella ricerca della miglior posizione di guida sulla RC212V 2009.

Alle spalle di Andrea c’è Niccolò Canepa, 12° nonostante abbia abbassato il suo tempo di ieri di un secondo netto. “Mi sono concentrato più che altro sul ritmo di gara, e sulla leva del freno posteriore al manubrio, come fatto ieri”, ha detto il genovese.

Chiudono la lista dei tempi Vittoriano Guareschi, molto veloce, che ha preceduto il rookie del team Scot Yuki Takahashi: il giapponese ha girato in 1’42”9, un tempo non proprio velocissimo, ma Yuki è comunque l’unico in sella alla “vecchia” RC212V satellite.

Alberto Cani

Jerez, 27 novembre - I tempi finali

1. Valentino Rossi (Yamaha) – 1’39”429 (54 giri)
2. Dani Pedrosa (Honda) – 1’39”447 (47)
3. Jorge Lorenzo (Yamaha) – 1’40”426 (58)
4. Toni Elias (Honda) – 1’40”448 (56)
5. Alex De Angelis (Honda) – 1’40”486 (49)
6. Nicky Hayden (Ducati) – 1’40”486 (70)
7. Mika Kallio (Ducati) – 1’40”564 (54)
8. Colin Edwards (Yamaha) – 1’40”604 (39)
9. James Toseland (Yamaha) – 1’40”752 (51)
10. Sete Gibernau (Ducati) – 1’40”856 (48)
11. Andrea Dovizioso (Honda) – 1’40”966 (46)
12. Niccolò Canepa (Ducati) – 1’41”077 (48)
13. Vittoriano Guareschi (Ducati) – 1’42”906 (46)
14. Yuki Takahashi (Honda) – 1’42”918 (60)

da gpone.com
B29EnolaGay
B29EnolaGay

Numero di messaggi : 14
Età : 43
Località : Napoli
Umore : Lunatico
Data d'iscrizione : 21.07.08

Torna in alto Andare in basso

Test MotoGp Jerez 26-27 Novembre Empty Re: Test MotoGp Jerez 26-27 Novembre

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum