IO TIFO ROSSI FORUM
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

CIV: campionato italiano velocità

Andare in basso

CIV: campionato italiano velocità Empty CIV: campionato italiano velocità

Messaggio Da *silvietta 46* il Mer Apr 06, 2011 12:29 pm

NON SAPEVO DOVE METTERE LE NOTIZIE DEL CIV, QUINDI POSTO QUI...
buona lettura... Very Happy

CIV: a Misano Adriatico scatta la stagione del centenario
Cento anni di storia del campionato e della Federazione Motociclistica Italiana: un anniversario da ricordare e celebrare. Scatta questo fine settimana a Misano Adriatico la stagione 2011 del Campionato Italiano Velocità, la terza consecutiva sotto la completa gestione della Federmoto dando inevitabili benefici in termini di visibilità e di promozione della serie. Otto round (6 tappe, due “doppie”), cinque classi con l’innesto della Moto2 tra le Supersport e del “Challenge Moto3″ nella 125 GP, diretta TV e livello tecnico-sportivo in crescita: questi sono gli elementi principali per render sempre più interessante ed appetibile la serie anche a livello internazionale.

Superbike: Alex Polita contro tutti

La classe regina del CIV, la Superbike, continua a proporre diversi protagonisti nella lotta al vertice. Il campione in carica Alex Polita è rimasto al Barni Racing Team con una competitiva Ducati 1198 gommata Pirelli con l’obiettivo di ripetersi e ben figurare nelle tre wild card “mondiali” di Monza, Misano e Imola. Il pilota di Jesi dovrà confrontarsi con il suo nuovo compagno di squadra Matteo Baiocco, ma anche dalla concorrenza dell’Althea Racing che ha ingaggiato Luca Conforti e Federico Sandi (con le 1198 e coperture Michelin) confermando Flavio Gentile (gomme Pirelli). Campione Superstock 1000 in carica, Ivan Goi punta alla conquista del titolo Superbike sempre su Aprilia RSV4 del team TRD Ecodem, moto scelta anche dal Racing Team Gabrielli con Lorenzo Mauri e Federico Biaggi. Già campioni nel recente passato, Marco Borciani e Norino Brignola si ripresenteranno al via rispettivamente con Kawasaki-Pedercini e Suzuki del Team Suriano-Boselli, senza scordarci del ritorno di Gianluca Nannelli con BMW del MM Racing Team.

Superstock 1000: vecchie volpi e giovani leoni

Fiore all’occhiello del CIV, la Superstock 1000 non manca di stupire proponendo il confronto tra “vecchie volpi” e “giovani leoni” sempre d’attualità nel motociclismo tricolore con almeno 10 potenziali pretendenti al titolo. Al via si notano Gianluca Vizziello con la R1 del Team Trasimeno e supporto di Yamaha Motor Italia, il campione europeo 2004 Lorenzo Alfonsi con la BMW del Team Riviera F.C.C., stessa moto scelta da Ivan Clementi (Asia Competition Motosport Padova), Fabrizio Perotti (Play Racing) e Michele Magnoni (Baru Racing Team, 3° nella FIM Cup 2010).
Doppio impegno tra la serie italiana ed internazionale per Danilo Petrucci, con la Ducati 1098R del Barni Racing Team ed i colori del “Team Italia”, ma anche per il terzetto del Team Pedercini composto da Bryan Staring, Marco Bussolotti e Leandro Mercado più Lorenzo Savadori, wild card a Misano con il Team Lorenzini by Leoni. Sicuri protagonisti Riccardo Della Ceca (Barni Racing Team), Marco Muzio (BMW del DMR Racing Team), Domenico Colucci (Suzuki Suriano), da seguire Tommaso e Matteo Gabrielli su Aprilia e Niccolò Rosso, di ritorno con la KTM del HF Racing by Lovato’s Bike.

Supersport insieme alla Moto2
Grande novità del 2011, la Moto2 correrà insieme alla classe Supersport seppur con classifiche separate. Tra le 600cc “prototipo” con monogomma Dunlop e monomotore Honda si segnalano le Bimota del Team QDP affidate a Davide Fanelli e Danilo Marrancone, Ferruccio Lamborghini con la Suter del Forward Racing Junior Team, Mattia Tarozzi (Suter Faenza Racing), Federico D’Annunzio (FTR del Ioda Racing Project), Tommaso Lorenzetti (RSV della Scuderia Improve). Per la più tradizione 600 Supersport, Stefano Cruciani e Mirko Giansanti sono la nuova coppia del team Puccetti Kawasaki, con Alessio Velini al team Velmotor 2000 (insieme ad Alessio Palumbo) più Alessandro Gramigni e Fabio Menghi tra i potenziali protagonisti.

Superstock 600: che spettacolo!

Ben 43 piloti iscritti: basta questo a testimoniare l’importanza della Superstock 600 nel Campionato Italiano Velocità, al terzo anno di vita e costantemente tra le categorie più spettacolari del panorama tricolore “svezzando” giovani talenti. Ambizioni di vittoria finale per Riccardo Russo, portacolori del Team Italia con la Yamaha Trasimeno, ma anche Giuliano Gregorini (RCGM), Dino Lombardi e Francesco Cocco (Martini Corse). Il Forward Racing Junior Team schiera invece Franco Morbidelli e l’ex del mondiale 125cc Luca Vitali, stesso percorso di Marco Ravaioli lo scorso anno con la Lambretta tra le ottavo di litro. La Superstock 600 conferma la propria dimensione “internazionale” con la presenza del russo Vladimir Leonov, ex-mondiale Moto2, e di Joey Pascarella, wild card a Misano dopo la conquista del titolo AMA SuperSport 2010 nella West Division. Al via anche le due motocicliste più veloci ed affermate del panorama tricolore: Paola Cazzola (Honda del Team QDP) e Alessia Polita (Yamaha del Reparto Corse Andreozzi).

La 125 GP accoglie la Moto3
Confermata nel programma di gare del CIV anche per la stagione 2012, la 125 GP pensa al futuro e accoglie in uno specifico “Challenge” la Moto3, classe 250cc 4 tempi, per il momento destinata ad assegnare solo la vittoria finale del Trofeo. Per la ottavo di litro la partenza di Francesco Mauriello, Luigi Morciano, Alessandro Tonucci e Hiroki Ono nel Motomondiale ha consentito di “vivacizzare” lo schieramento di partenza: Miroslav Popov, vice-campione in carica (sfortunatissimo nel 2010, titolo perso soltanto all’ultima gara), è confermato al via con l’Aprilia dell’ElleGi Racing che schiera anche Lorenzo Baldassarri, rivelazione lo scorso week-end nella Red Bull Rookies Cup.
Con i colori del Team Italia FMI, gestiti dal Racing Team Gabrielli, troviamo Niccolò Antonelli e Romano Fenati, mentre Massimo Parziani ha raggiunto l’accordo con il Faenza Racing e Kevin Calia (protagonista della Rookies Cup nel 2010) correrà con una Aprilia. Novità in casa Rumi con l’ingaggio del velocissimo giapponese Toshimitsu Gondo ed il ritorno del campione 2009 Riccardo Moretti, mentre la debuttante Friba si affida ad Alejandro Pardo. Due per il momento le Moto3 al via: la Ioda TR001 su base TM per Armando Pontone ed il progetto di Racing Link-Oral Engineering, con Andrea Zanella in sella già protagonista all’esordio nella Mototemporada.

Come seguire il CIV 2011
Nessun cambiamento nel prezzo dei biglietti per assistere in prima persona al CIV 2011: 10 euro al sabato, 15 la domenica (10 il ridotto per donne, under 18 e ridotto FMI, gratis per gli under 14). In TV diretta garantita sul satellite e digitale terrestre da Nuvolari per la Superstock 1000 e 600 la domenica mattina a partire dalle 11:30 (con il commento di Giovanni Di Pillo), su Sportitalia 2 spazio a Superbike, 125/Moto3, Supersport/Moto2 dalle 13:45.

fonte: www.bikeracing.it

_________________
CIV: campionato italiano velocità Firmaok
*silvietta 46*
*silvietta 46*
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1929
Età : 31
Data d'iscrizione : 16.07.08

Torna in alto Andare in basso

CIV: campionato italiano velocità Empty Re: CIV: campionato italiano velocità

Messaggio Da *silvietta 46* il Gio Apr 28, 2011 11:18 am

CIV: questo fine settimana a Monza il secondo round 2011
Il “tempio della velocità”, l’Autodromo Nazionale di Monza, ospita il Campionato Italiano Velocità per la seconda tappa stagionale. Superbike, Supersport/Moto2, Superstock 1000 e 600, 125 GP/Moto3 ed i monomarca Yamaha R Series Cup caratterizzeranno un week-end da “300 all’ora” con tanti eventi in programma per celebrare il centesimo anniversario della Federazione Motociclistica Italiana e, ovviamente, le gare ad emozionare nella giornata di domenica.

Superbike: Ducati e Aprilia a confronto

Roberto Rolfo, wild card d’eccezione a Misano Adriatico, ha riportato al successo a distanza di 8 anni la Kawasaki nel CIV Superbike, battendo gli abituali protagonisti della categoria. Il pilota torinese del Team Pedercini non si presenterà al via di Monza (secondo programmi e regolamento del mondiale di categoria), ma in compenso sui velocissimi rettilinei dell’autodromo brianzolo è atteso un confronto tutto italiano tra Ducati e Aprilia. Alla vigilia della tappa del WSBK punterà a ben figurare Alex Polita, campione in carica che vinse a Monza lo scorso anno; il pilota di Jesi, terzo a Misano, dovrà vedersela con l’amico e compagno di squadra Matteo Baiocco, ma anche dal terzetto dell’Althea Racing composto da Federico Sandi (poleman e secondo a Misano), Luca Conforti e Flavio Gentile (con gomme Pirelli), senza scordarci di Simone Saltarelli (Team Grandi Corse) positivo 5° a Misano. In casa Aprilia il Gabrielli Racing Team conta di sfruttare le doti velocistiche della RSV4 Factory con Lorenzo Mauri e Federico Mandatori Biaggi, mentre Ivan Goi punta a mostrare tutto il potenziale dell’Ecodem TRD Racing dopo il successo 2010 nel CIV Superstock 1000. Potenziali protagonisti il pluri-campione italiano Marco Borciani (Kawasaki del Team Pedercini), Fabrizio Lai (alla gara di casa sempre con la Honda dell’ECHO Sport Racing) e Gianluca Nannelli nuovamente al via con la BMW S1000RR del MM Racing Team, moto particolarmente indicata per un tracciato veloce come Monza.

Superstock 1000: “antipasto” della FIM Cup

Campionato italiano, ma di fatto internazionale. La Superstock 1000 a Monza presenterà un antipasto della tappa della FIM Cup che si disputerà la settimana successiva con tutti, o quasi, i principali protagonisti al via. Danilo Petrucci, vincitore (pardon, dominatore) di Misano all’esordio con la Ducati 1098R del Barni Racing Team, punta a ripetersi forte del 2° posto di Assen e della vittoria sfiorata in Superbike nella passata stagione. A mettere i bastoni fra le ruote al pilota di Terni ci penseranno numerose wild card d’eccezione: BMW Motorrad Italia farà affidamento su Sylvain Barrier e Lorenzo Zanetti, già al via di Misano, e le Kawasaki GoEleven di Niccolò Canepa e Nico Vivarelli.

Tra gli iscritti a tempo pieno alla serie tricolore i potenziali favoriti sono ben noti: da Michele Magnoni (BMW Baru Racing) a Ivan Clementi (BMW Asia Competition), passando per Gianluca Vizziello (Yamaha Trasimeno), Lorenzo Alfonsi (BMW Riviera FCC), Fabrizio Perotti (BMW Play Racing) e la coppia del Team Pedercini composta da Leandro Mercado e Marco Bussolotti. Insomma, un vero e proprio “mondialino” per il fiore all’occhiello nel programma del CIV.

Supersport: ritorna Roberto Tamburini

Assente a Misano per il regolamento vigente del mondiale di categoria, torna in gara nel campionato italiano a Monza Roberto Tamburini, campione in carica, nuovamente al via con la Yamaha Bike Service Racing Team contraddistinta dal #1. “Tambu” cercherà di portare la R6 bianco-azzurra alla vittoria dovendo confrontarsi con Ilario Dionisi, vincitore senza discussioni di Misano con la Honda della Scuderia Improve, staccando la coppia del team Velmotor composta da Alessio Velini e Alessio Palumbo, ma anche le Kawasaki Puccetti di Stefano Cruciani e Mirko Giansanti. Confermato al via Alessandro Gramigni, non mancheranno wild card del mondiale Supersport come Mitchell Pirotta (Honda del Kuja Racing) e della Superstock 600 (che hanno scelto la 600 SS per provare con le coperture Pirelli) come Romain Lanusse, Christophe Ponsson e Tony Covena.

Moto2: come a Misano all’insegna dello spettacolo

Alla “prima” la Moto2, inserita nella classe Supersport, ha convinto a Misano Adriatico proponendo un bel confronto in volata per la vittoria. Diego Ciavattini, con l’artigianale G.P.D. (ex-Textra e Caretta I.C.P. nel mondiale), ha conquistato una sorprendente vittoria lasciandosi alle spalle Mattia Tarozzi (Suter del Faenza Racing, 9° all’esordio nel CEV a Jerez) e Federico D’Annunzio (Ioda Racing Project), anche a seguito del KO di Ferruccio Lamborghini, fratturatosi alla clavicola a seguito di un contatto con Tarozzi. “Lambo” salterà Monza lasciando così agli avversari la possibilità di guadagnare punti importanti per la classifica: tra questi non posson mancare la coppia Bimota del Team QDP con Davide Fanelli vicinissimo alla vittoria a Misano (4° dopo un “dritto” alla Quercia) e Danilo Marrancone, senza scordarci di Tommaso Lorenzetti con la RSV della Scuderia Improve, Nicholas Stizza con la Gapam GP201. Non mancheranno Tommaso Totti con la Rossi Moto del WRM, Gabriele D’Alessandro (Bimota) e Alessandro Andreozzi (FTR).

Superstock 600: Russo per il bis, Lombardi per il riscatto

Come a Misano si presenteranno più di 30 piloti al via della Superstock 600, con l’atteso confronto al vertice tra Riccardo Russo (Yamaha Trasimeno con i colori del Team Italia FMI, vincitore del primo round e campione Yamaha R6 Cup in carica) e Dino Lombardi (Martini Corse, miglior italiano nell’Europeo 2010 e due settimane or sono ad Assen, 4°).

La lotta per la vittoria sarà inevitabilmente aperta anche ad altri protagonisti come Francesco Cocco (Martini Corse), buon 5° ad Assen senza scordarci la strepitosa rimonta nel CIV a Misano, così come Giuliano Gregorini (RCGM Faber Team), Luca Vitali e Federico Monti, sul podio all’esordio stagionale rispettivamente in 2° e 3° posizione.

125 GP: le “2T” a Monza insieme alla Moto3 e Honda RS Trophy

I colpi di scena del primo round di Misano hanno consentito a Miroslav Popov, vice-campione (o meglio, “quasi-campione”) in carica, di conquistare la vittoria con l’Aprilia dell’ElleGi Racing, lasciandosi alle spalle l’ottimo Kevin Calia (Aprilia del MGP Racing) e Alessandro Giorgi (VFT Racing). Protagonista mancato e sfortunato è Romano Fenati, portabandiera del Team Italia Gabrielli, che dopo aver condotto a Misano è uscito di scena al secondo via per un problema tecnico riscattandosi nel campionato spagnolo a Jerez, prima fila e quarto sul traguardo arrivando ad un soffio dal podio. Punterà a rifarsi a Monza dove insieme alle 125 GP 2 tempi correranno le Moto3, con Armando Pontone primo vincitore con la Ioda TR001 su base TM, ed il monomarca Honda RS 125 Trophy con Michael Coletti leader grazie al successo in volata di Misano ai danni di Federico Caricasulo.

Diretta TV e biglietti

Se non cambia nulla per chi vorrà assistere in prima persona al round 2 del CIV 2011 (10 euro al sabato, 15 la domenica, ridotto a 10 euro per donne, under 18 e tesserati FMI, gratis per gli under 14), bisognerà fare attenzione ai passaggi TV: alle 10:45 diretta su Nuvolari della Superstock 600, dalle 13:00 il testimone passerà a Sportitalia per Superstock 1000, Superbike, 125 GP/Moto3 e Supersport/Moto2. Il tutto gratis sul digitale terrestre, satellite e Sky.

fonte: www.bikeracing.it

_________________
CIV: campionato italiano velocità Firmaok
*silvietta 46*
*silvietta 46*
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1929
Età : 31
Data d'iscrizione : 16.07.08

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum