IO TIFO ROSSI FORUM
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

GP DONINGTON 2011

Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty GP DONINGTON 2011

Messaggio Da *silvietta 46* il Ven Mar 25, 2011 3:56 pm

Superbike Donington Prove Libere 1: Checa il più veloce

Il ritorno in pista dei piloti Superbike a Donington Park, per questo secondo round della stagione 2011, ha visto la riconferma al vertice del mattatore assoluto della tappa inaugurale di Phillip Island, ovvero lo spagnolo Carlos Checa. L’alfiere del team Ducati Althea Racing ha concluso la prima ora di prove con un tempo davvero interessante, avendo girato in 1’29″978. L’esperto pilota spagnolo è stato l’unico a scendere sotto il minuto e trenta secondi, nonostante la concorrenza non sia stata certo a guardare.

E’ stata una prima sessione di prove che ha mostrato un notevole equilibrio in pista, con undici piloti racchiusi in poco meno di un secondo e con numerosi cambi al vertice che si sono susseguiti fino al termine della stessa. A risultare più vicini in termini cronometrici all’attuale capo classifica del mondiale sono stati Marco Melandri (Yamaha World Superbike) e Jonathan Rea (Castrol Honda), rispettivamente secondo e terzo, entrambi in grado di girare sul minuto e trenta basso, mentre per il quarto classificato Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) il gap rispetto al leader di questo turno si è attestato nell’ordine di sei decimi.

Da ‘Pocket Rocket’ a scendere, i distacchi fra i piloti risultano notevolmente contenuti, con il sorprendente e velocissimo Joan Lascorz capace di conquistare un promettente quarto posto, riuscendo a fare meglio di Michel Fabrizio (Suzuki Alstare) e del campione in carica Max Biaggi (Aprilia Alitalia). Chiude un terzetto tutto “Made in Italy” un superlativo Ayrton Badovini il quale, privato del compagno di squadra James Toseland causa infortunio, ha assaporato per breve tempo anche il gusto di ritrovarsi in cima alla lista dei tempi.

Completano la top ten Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) e Jakub Smrz (Effenbert Liberty Racing), che precedono Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport) e Eugene Laverty (Yamaha World Superbike). Da segnalare la caduta per l’australiano del team Kawasaki Pedercini Mark Aitchison e il problema tecnico subito dal giapponese Noriyuki Haga (PATA Aprilia). Per quanto riguarda invece il ritorno di Chris Vermeulen, le notizie a livello di piazzamento non sono positive, con il centauro ufficiale Kawasaki che si è classificato in penultima posizione, accusando oltre due secondi e mezzo di distacco dalla vetta, risultando come il pilota con all’attivo il minor numero di tornate compiute.

Superbike World Championship 2011
Donington Park, Classifica Prove Libere 1

01- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – 1’29.978
02- Marco Melandri – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 0.156
03- Jonathan Rea – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.206
04- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.588
05- Joan Lascorz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.709
06- Michel Fabrizio – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.811
07- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.819
08- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 0.849
09- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.864
10- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 0.890
11- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.992
12- Eugene Laverty – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 1.007
13- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 1.044
14- Ruben Xaus – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.134
15- Maxime Berger – Supersonic Racing Team – Ducati 1198 – + 1.359
16- Noriyuki Haga – Pata Racing Team Aprilia – Aprilia RSV4 Factory – + 1.409
17- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 1.804
18- Roberto Rolfo – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.181
19- Chris Vermeulen – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 2.692
20- Mark Aitchison – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 3.317

FONTE: www.bikeracing.it

_________________
GP DONINGTON 2011 Firmaok
*silvietta 46*
*silvietta 46*
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1929
Età : 31
Data d'iscrizione : 16.07.08

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da *silvietta 46* il Ven Mar 25, 2011 4:04 pm

SBK: La programmazione su LA7
La prima gara europea del Mondiale Superbike 2011 ripropone anche gli appuntamenti televisivi su LA7. Il primo è per domani, sabato alle 16.00 per la Superpole. Nella giornata di domenica 27, dopo il pregara in diretta a mezzogiorno, Gara 1 andrà in onda alle 15.10 e Gara 2 alle 16.30. LA7 seguirà l’evento attraverso il racconto e la telecronaca di Luigi Vignando e Mauro Sanchini, con gli interventi di Fabrizio Calia e Sara Sartini.

Quest’anno la programmazione de La7 si arricchisce di una grande novità: dalla gara di Assen del 17 aprile, infatti, le voci, i volti e le sensazioni dei protagonisti saranno proposti in un nuovo programma di approfondimento - dal titolo “Paddock Show” - che andrà in onda nelle domeniche dei GP al termine di Gara 1.

L’appuntamento sarà condotto da Luigi Vignando in compagnia di Giada Scolari, nuovo volto femminile del motociclismo targato LA7. Un impegno che accresce l’offerta che la rete dedica a una competizione che di anno in anno coinvolge milioni di appassionati.

Il Mondiale Superbike sarà anche sul web: i Gran Premi saranno trasmessi infatti in streaming live all'indirizzo www.superbike.la7.it. Allo stesso indirizzo andranno in onda il campionato Supersport, “Paddock Show” e sarà disponibile il blog che permetterà agli utenti di esprimere il proprio punto di vista durante tutta la durata del Mondiale.

In televisione, sul web ma non solo: da sabato 26 marzo si potrà rimanere aggiornati sul campionato abbonandosi al servizio settimanale di SMS e video news inviando un sms al numero 4864867.

fonte: www.gpone.com

_________________
GP DONINGTON 2011 Firmaok
*silvietta 46*
*silvietta 46*
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1929
Età : 31
Data d'iscrizione : 16.07.08

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da *silvietta 46* il Ven Mar 25, 2011 5:15 pm

Superbike Donington Qualifiche 1: Biaggi passa al comando
Il primo turno di qualifiche per la classe Superbike sul circuito di Donington Park ha mostrato un trend simile a quello evidenziato nelle libere della mattinata. Il leitmotiv della sessione infatti è stato l’equilibrio, con nessun pilota in grado di fare la differenza a livello cronometrico. I protagonisti, come a Phillip Island, continuano ad essere tre: Max Biaggi (Aprilia Alitalia), autore del miglior tempo con un crono sensazionale di 1’28.794, il connazionale Marco Melandri (Yamaha World Superbike) secondo a soli 47 millesimi ed il capo classifica del mondiale Carlos Checa (Ducati Althea Racing) il quale, nonostante i quattro decimi rimediati, appare come uno dei piloti con il passo di gara più costante e convincente.

Quarta posizione invece per Eugene Laverty che, con la seconda YZF-R1 ufficiale, riesce a far meglio del ceco Jakub Smrz (Effenbert Liberty Racing), in maggior spolvero rispetto alle libere, di Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport, molto veloce quanto a ritmo ma vittima di un problema tecnico) ed al compagno di squadra di quest’ultimo, ovvero il due volte campione Superbike Troy Corser. Conclude nono invece lo spagnolo Ruben Xaus (Castrol Honda), davanti a Joan Lascorz (Kawasaki Racing Team), a Leon Camier (Aprilia Alitalia) ed a Noriyuki Haga (PATA Aprilia Racing).

Ottimi riscontri dai due giovani “rookie” di provenienza Superstock 1000, con Maxime Berger (Ducati Supersonic Racing) che conquista la dodicesima posizione e mostra un ottimo rendimento in pista, mentre per Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia) il quindicesimo posto porta con sé un miglioramento ulteriore sul giro, nonostante una caduta. Quanto a scivolate c’è da segnare quella occorsa a Michel Fabrizio (Suzuki Alstare), che ha concluso la sessione al diciassettesimo posto dietro un irriconoscibile Jonathan Rea.

Superbike World Championship 2011
Donington Park, Classifica Qualifiche 1

01- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 1’28.794
02- Marco Melandri – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 0.047
03- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.400
04- Eugene Laverty – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 0.585
05- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 0.603
06- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.678
07- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.682
08- Ruben Xaus – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.819
09- Joan Lascorz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.843
10- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.845
11- Noriyuki Haga – Pata Racing Team Aprilia – Aprilia RSV4 Factory – + 1.020
12- Maxime Berger – Supersonic Racing Team – Ducati 1198 – + 1.057
13- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.066
14- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 1.214
15- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 1.375
16- Jonathan Rea – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.554
17- Michel Fabrizio – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.589
18- Roberto Rolfo – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.886
19- Mark Aitchison – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.323
20- Chris Vermeulen – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 2.691

fonte: www.bikeracing.it

_________________
GP DONINGTON 2011 Firmaok
*silvietta 46*
*silvietta 46*
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1929
Età : 31
Data d'iscrizione : 16.07.08

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da *silvietta 46* il Sab Mar 26, 2011 12:12 pm

Superbike Donington Qualifiche 2: Biaggi due volte a terra
Cambio di “stagione” per i piloti Superbike nella seconda sessione di qualifiche sul circuito di Donington Park. Dopo il sole e le temperature elevate di ieri infatti, i piloti sono scesi in pista con condizioni climatiche diametralmente opposte che hanno messo a dura prova coloro che cercavano un miglioramento per guadagnarsi un posto in Superpole. Le prime cinque posizioni, nel computo complessivo dei turni di qualifica, sono rimaste quindi invariate, con Max Biaggi (Aprilia Alitalia) che ha mantenuto la vetta della classifica tempi grazie all’ottimo crono fatto segnare ieri. Il “Corsaro” ha vissuto però un sabato mattina parecchio difficile, essendo stato autore di ben due uscite di pista alla “Redgate”, ovvero la prima curva dopo il rettilineo dei box. Nessuna conseguenza a livello fisico, visto che non si è trattato di cadute bensì di due lunghi.

Come già anticipato, secondo classificato è rimasto Marco Melandri (Yamaha World Superbike), davanti a Carlos Checa (Ducati Althea Racing), al compagno di squadra Eugene Laverty ed a Jakub Smrz (Ducati Effenbert Liberty Racing), quest’ultimo autore di una scivolata nel finale, nella discesa della “Hollywood”.

Quinto classificato é Jonathan Rea il quale, relativamente a questo turno è stato il più veloce in pista. Il pilota Castrol Honda è stato in grado di rifarsi dopo la difficile prima sessione di qualifiche e di trovare la via giusta di messa a punto della sua CBR 1000RR. Dietro al nord-irlandese troviamo il duo BMW Motorrad Motorsport con in ordine Leon Haslam e Troy Corser, Tom Sykes con la prima delle Kawasaki ufficiali ed il francese Maxime Berger (Ducati Supersonic Racing). Il giovane “rookie” transalpino ha girato molto forte anche in questo secondo turno, mostrando un ottimo feeling in sella alla 1198 e una guida davvero spettacolare.

Chiudono l’elenco dei piloti qualificati per la Superpole Leon Camier, undicesimo con la seconda Aprilia del team interno, gli spagnoli Ruben Xaus (Castrol Honda) e Joan Lascorz (Kawasaki Racing Team), i due ex-compagni di squadra Noriyuki Haga (Pata Aprilia Racing) e Michel Fabrizio (Suzuki Alstare) ed il francese Sylvain Guintoli (autore di una scivolata fotocopia di quella occorsa al compagno di box Jakub Smrz).

Resta fuori dalla Superpole l’unico pilota BMW Motorrad Italia Ayrton Badovini, stessa sorte per i due alfieri del team Kawasaki Pedercini Roberto Rolfo e Mark Aitchison e per l’australiano Chris Vermeulen, il quale non ha fatto il suo ingresso in pista in questo secondo turno.

Superbike World Championship 2011
Donington Park, Classifica complessiva Qualifiche

01- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 1’28.794
02- Marco Melandri – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 0.047
03- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.400
04- Eugene Laverty – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 0.585
05- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 0.603
06- Jonathan Rea – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.644
07- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.678
08- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.682
09- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.786
10- Maxime Berger – Supersonic Racing Team – Ducati 1198 – + 0.794
11- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.818
12- Ruben Xaus – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.819
13- Joan Lascorz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.843
14- Noriyuki Haga – Pata Racing Team Aprilia – Aprilia RSV4 Factory – + 0.988
15- Michel Fabrizio – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.049
16- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 1.214
17- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 1.375
18- Roberto Rolfo – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.886
19- Mark Aitchison – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.323
20- Chris Vermeulen – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 2.691

fonte: www.bikeracing.it

_________________
GP DONINGTON 2011 Firmaok
*silvietta 46*
*silvietta 46*
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1929
Età : 31
Data d'iscrizione : 16.07.08

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da *silvietta 46* il Sab Mar 26, 2011 9:02 pm

Superbike Donington Superpole: Checa 1°, Biaggi Vs Melandri
Dopo la Superpole al debutto stagionale, Carlos Checa si riconferma ed ottiene la prima casella dello schieramento anche sul tracciato di Donington Park, per questo secondo round del 2011. Il capo classifica del mondiale ha fatto segnare uno stratosferico tempo di 1’28.099, riferimento cronometrico inavvicinabile per gli avversari, ottenendo la quarta affermazione in carriera in questo frangente.

Il pilota Ducati Althea Racing non ha fatto che confermare ciò che già di buono aveva già mostrato nelle sessioni precedenti, e si candida come favorito per le due gare di domani assieme al pilota di casa Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport), autore di un ottimo secondo posto in sella alla S1000RR ufficiale.

Questa Superpole inglese, nonostante l’exploit di Checa, è risultata molto combattuta, ma anche molto nervosa. Protagonista suo malgrado, non nelle modalità a cui siamo stati abituati nel recente passato, è stato il campione in carica Max Biaggi, il quale in due distinte occasioni si è ritrovato ad ostacolare il giro lanciato di due suoi avversari: la prima nel secondo mini-turno, ha visto come vittima incolpevole il connazionale Marco Melandri (Yamaha World Superbike) il quale si è ritrovato il “Corsaro” nella traiettoria della curva “McLeans” ed ha dovuto chiudere il gas, perdendo così la possibilità di ottenere il tempo che gli avrebbe probabilmente garantito l’accesso alla Superpole 3 (il pilota romagnolo ha poi concluso fuori dai primi 8, mentre Biaggi ha terminato la SP2 con l’ottavo tempo).

Nell’ultima sessione invece, utile a decidere lo schieramento delle due file, il #1 si è ritrovato a bassa velocità nella linea ideale del tornantino “Melbourne” nel momento in cui il compagno di marca Noriyuki Haga stava terminando il giro lanciato (tornata peraltro molto competitiva, che gli ha comunque, nonostante l’intoppo garantito la prima casella della seconda fila). Due episodi che non sono certo passati inosservati, con la diatriba Biaggi-Melandri che è continuata anche ai box (e fa tornare alla mente l’episodio avvenuto tra i due nel round MotoGP di Assen datato 2005).

Tornando ai risultati della Superpole, ed automaticamente allo schieramento in gara per le gare di domani, non può che risaltare la fantastica prestazione di Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), terzo davanti all’ottimo Jakub Smrz (Ducati Effenbert Liberty Racing), al giapponese Noriyuki Haga (PATA Aprilia Racing) e proprio al campione del mondo in carica Max Biaggi. Chiudono la seconda fila il secondo pilota Aprilia Alitalia Leon Camier e un altro britannico, ovvero Jonathan Rea (Castrol Honda).

Nona posizione per il già citato Marco Melandri (Yamaha World Superbike), che ha preceduto Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport), Michel Fabrizio (Suzuki Alstare) e Joan Lascorz. Il compagno di squadra del ravennate, ovvero Eugene Laverty, partirà domani dalla tredicesima casella, risultato non certo positivo ma spiegato dalla caduta di cui è stato vittima nei primissimi minuti della Superpole 1 (il pilota di passaporto irlandese è scivolato alla “Hollywood”, rischiando di venire travolto dalla sua YZF-R1 che gli è rimbalzata pericolosamente vicino per poi finire contro le protezioni).

Superbike World Championship 2011
Donington Park, Classifica Superpole (SP3)

01- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – 1’28.099
02- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.266
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.457
04- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 0.462
05- Noriyuki Haga – Pata Racing Team Aprilia – Aprilia RSV4 Factory – + 0.574
06- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.603
07- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.638
08- Jonathan Rea – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.415

La Griglia di Partenza

01- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198
02- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
04- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198
05- Noriyuki Haga – Pata Racing Team Aprilia – Aprilia RSV4 Factory
06- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
07- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
08- Jonathan Rea – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR
09- Marco Melandri – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1
10- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR
11- Michel Fabrizio – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000
12- Joan Lascorz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
13- Eugene Laverty – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1
14- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198
15- Maxime Berger – Supersonic Racing Team – Ducati 1198
16- Ruben Xaus – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR
17- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR
18- Roberto Rolfo – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
19- Mark Aitchison – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R

fonte: www.bikeracing.it

_________________
GP DONINGTON 2011 Firmaok
*silvietta 46*
*silvietta 46*
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1929
Età : 31
Data d'iscrizione : 16.07.08

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da *silvietta 46* il Sab Mar 26, 2011 9:08 pm

Superbike: Biaggi Vs Melandri, il “fattaccio” della Superpole
Promosso come il miglior veicolo promozionale del mondiale Superbike 2011, il duello tra Max Biaggi e Marco Melandri ha regalato un bel confronto in Gara 2 a Phillip Island salvo portar ad uno spiacevole epilogo oggi nella seconda sessione di Superpole (SP2) a Donington Park. Senza giudicare l’accaduto, riportiamo la “cronistoria” del fattaccio che, inevitabilmente, ha diviso pubblico e media al seguito del World Superbike.

Superpole 2, Biaggi in traiettoria di Melandri

Tre minuti e 45 secondi al termine della “SP2″: Max Biaggi è in settima posizione, Marco Melandri ottavo a rischio “taglio” (come risaputo si qualificano soltanto i primi 8 nella decisiva Superpole-3). Il pilota ravennate dispone di una gomma “da tempo”, è sotto al miglior tempo di Carlos Checa al primo intermedio di 206 millesimi, giunge alla curva “McLeans” dove incontra Max Biaggi. Il Campione del Mondo in carica ha già completato il suo giro veloce (Senza migliorarsi), sta rallentando pur restando stretto in traiettoria: alza la mano, ma ormai il danno è fatto. Melandri è visibilmente contrariato della manovra, rallenta al successivo rettilineo e alla variante “Fogarty” dove Biaggi ripassa davanti. Alla staccata del tornantino “Melbourne” Melandri si tuffa all’interno a bassa velocità, le due moto quasi si sfiorano: ultima scaramuccia perchè al giro successivo il pilota Yamaha rientra ai box e sarà beffato, ironia della sorte, da Leon Camier, 8° in classifica con l’altra Aprilia RSV4.

Fuori dalla decisiva “SP3″, Marco Melandri ai microfoni di La7 commenterà così l’accaduto: “Dispiace rimaner fuori dalla Superpole 3, però queste sono le gare. Quello che dispiace di più è che sono rimasto fuori per colpa di un altro pilota. Non è un malinteso: Biaggi ha dimostrato la sua professionalità oggi. Mi ha visto, si è messo in traiettoria, ha alzato la mano ancor prima che arrivassi: tutto questo fatto da un campione del mondo non è un bel gesto, visto che dovrebbe dare l’esempio, vorrà dire che domani partirò ancor più determinato per far bene. Lui mi ha visto benissimo perchè si era appena girato indietro, stavo venendo su dal curvone da quinta, si è messo in mezzo nella variante subito dopo la salita proprio andando piano, ad un metro dal cordolo, proprio per non farmi passare interno e già con la mano alzata. Come ho detto questo fatto secondo me non è sportivo, si è dimostrata la sua personalità…“.

In precedenza Luigi Dall’Igna, responsabile Reparto Corse Aprilia, si era pubblicamente detto dispiaciuto per Melandri.

Il “contatto fisico” nel post-Superpole

Nella decisiva “Superpole 3″ Max Biaggi si ritroverà in traiettoria al tornantino “Melbourne” proprio in occasione del giro veloce di Noriyuki Haga (2° virtuale secondo il monitor dei tempi), chiudendo comunque la sessione al 6° posto. Marco Borciani, Team Manager del Pata Racing Team, ha così commentato sempre ai microfoni di La7. “Dispiace che comunque ci siano sempre quei piloti, bene o male sempre quelli, che durante la Superpole tirano, mollano di colpo senza alzare la mano. Qualcuno dovrebbe prendere i provvedimenti perchè… non è bello!“.

Proprio in quell’istante Max Biaggi si presenta davanti al box Yamaha. Da una parte il “Corsaro” affiancato da Marino Laghi (suo storico preparatore atletico) e Francesco Guidotti (responsabile tecnico), dall’altra Melandri “scortato” da Andrea Dosoli (Team Manager Yamaha) e Laurens Klein Koerkamp (Responsabile Racing di Yamaha Motor Europe). Max e Marco, per modo di dire, provano a spiegarsi fino al contatto fisico/buffetto (chiamatelo come meglio preferite) di Biaggi sulla guancia sinistra di Melandri.

Ai microfoni di Fabrizio Calia, inviato di La7, Biaggi commenta così: “Quando vuole buttarti giù, alla fine uno si incazza, l’ha già fatto anni fa“. Fine del “fattaccio”, per ora…

fonte: www.bikeracing.it

...ecco qua il video dell'accaduto...


Ultima modifica di *silvietta 46* il Dom Mar 27, 2011 11:18 am, modificato 1 volta

_________________
GP DONINGTON 2011 Firmaok
*silvietta 46*
*silvietta 46*
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1929
Età : 31
Data d'iscrizione : 16.07.08

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da Admin Sole79 il Sab Mar 26, 2011 9:49 pm

Ma io non ho parole... lascia stare Melandri...... mamma mia anche a distanza di anni sa veramente farmi salire i fumi... poi solo loro sanno cosa è realmente successo, ma le mani sempre in tasca!!!!!
e aggiungo una frase che sta sera mi ha colpito ovviamente è del nostro Vale:

Vale: Se uno non ha un po’ di umiltà e non si mette in discussione ha già perso, nello sport e nella vita.

_________________
GP DONINGTON 2011 Firmaanna

Nella vita si incontrano pecore e leoni ma anche una massa di veri coglioni!!!!!!!!
Admin Sole79
Admin Sole79
Admin
Admin

Numero di messaggi : 2323
Età : 41
Località : veneto
Umore : fantastico
Data d'iscrizione : 06.07.08

https://iotiforossi.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da *silvietta 46* il Dom Mar 27, 2011 8:59 am

frase bellissima, e soprattutto vera... che dire, io ci son rimasta proprio male... ma come, prima perdi ti girano e fai il cazzaro, ok... adesso sei qui, anche da campione del mondo, il mondiale è appena ricominciato, tutto dovrebbe essere tranquillo e invece fai casino tu, e poi fai il cazzaro lo stesso??? daiiiiii, ho capito che ha sempre avuto un carattere un po' particolare, ma questi comportamenti non son belli sa vedere... Rolling Eyes

_________________
GP DONINGTON 2011 Firmaok
*silvietta 46*
*silvietta 46*
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1929
Età : 31
Data d'iscrizione : 16.07.08

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da *silvietta 46* il Dom Mar 27, 2011 11:52 am

Superbike Donington Gara 1: Marco Melandri, che vittoria!
Questo è Marco Melandri. Alla sua terza gara in assoluto nel mondiale Superbike, dopo anni difficili (non sempre per colpa sua, anzi…) in MotoGP, l’ex iridato della classe 250cc coglie il successo dopo una rimonta da definirsi semplicemente… strepitosa. Scattato dalla terza fila con il nono tempo, Melandri con la sua R1 ufficiale ha dato battaglia a tutti i piloti di testa: prima a Max Biaggi, in visibile “crisi” chiudendo soltanto in settima posizione, successivamente a tutto il gruppetto di testa perfezionando l’attacco decisivo ai danni del fuggitivo Jakub Smrz a due giri dalla bandiera a scacchi. Nessuno sembrava in grado di battere in questa prima gara l’ex vice-campione del mondo MotoGP, tornato al successo a 5 anni di distanza dall’ultima personale affermazione (Phillip Island 2006) ora al secondo posto di campionato alle spalle dell’amico Carlos Checa, sul gradino più basso del podio, autore di un’eccezionale rimonta dopo una partenza da dimenticare.

Con Marco Melandri vincitore, apprezzabile la condotta di Jakub Smrz comparso con pieno merito e titolo in testa nella prima parte di gara con la Ducati 1198 del Liberty Racing; il pilota ceco si è dimostrato finalmente veloce, costante e competitivo anche sulla distanza, battuto soltanto da un Melandri in forma strepitosa, pur senza compromettere il bilancio di una gara da incorniciare per “Kuba”.

Giù dal podio Leon Haslam, leader della corsa nelle fasi iniziali, salvo vedersi “beffare” al penultimo tornantino da Checa per il terzo gradino del podio. Alle spalle del vice-campione del mondo Jonathan Rea che ha avuto ragione delle Aprilie condotte da Noriyuki Haga, da un Max Biaggi in difficoltà (spesso fuori traiettoria ed in confusione nei duelli diretti) e Leon Camier, in evidente calo sulla distanza di gara. A punti Ayrton Badovini (13°) e Roberto Rolfo (14°), fuori gioco nei primi giri Michel Fabrizio, Eugene Laverty (caduto rovinosamente alla “Coppice” e portato al centro medico) e Maxime Berger che ha perso (nel senso letterale del termine) la ruota posteriore della propria Ducati Supersonic. Alle 16:30 italiane il via di Gara 2.

Cronaca di Gara

Problemi all’avvio del giro di formazione in griglia per Maxime Berger, ma grazie all’aiuto di due commissari riuscirà a prendere il via della prima contesa di Donington Park. Allo spegnimento del semaforo Haslam ha lo spunto migliore, prende il comando alla “Redgate” su Haga, Checa, Camier, Smrz, Sykes, Biaggi, Rea, Corser e Melandri. Alla “Old Hairpin” Checa arriva lungo e perde ben tre posizioni, se ne avvantaggia Camier che conquista la seconda posizione ai danni di Haga: ben altri problemi per Michel Fabrizio arrivato lungo alla “Coppice”. Si chiude il primo giro con Haslam leader su Camier, Haga, Smrz, Sykes, Corser, Rea e lo scatenato terzetto composto da Biaggi, Melandri e Checa costretto a rimontare dalla decima posizione. I “pugilistici” duellanti si danno subito battaglia: Melandri passa Biaggi nel corso del secondo giro alla “Coppice”, ma è già 3″5 da Haslam ora attaccato da Camier per il comando.

Al terzo giro si profila un confronto a tre per il comando tra Haslam, Camier e Haga, ma il vice-campione in carica non ha lo stesso passo degli inseguitori consentendo il riaggancio di Smrz, Sykes e Rea mentre dietro Melandri e Biaggi se la danno di santa ragione per l’ottava piazza: soltanto in pista, fortunatamente…

Caduto Eugene Laverty per un brutto volo alla “Coppice”, la gara si accende nelle posizioni di vertice: Haga si tocca con Camier al tornantino “Goddards”, questo consente a Smrz prima e Sykes poi di guadagnare rispettivamente la seconda e quarta posizione all’inseguimento di un indomabile Haslam con la BMW. Adesso il gruppetto di testa è composto da otto piloti, Smrz alla “Schwantz”, curva in salita da quinta marcia, rompe gli indugi e si porta al comando riuscendo subito ad allungare. Passando alla 14° posizione, il duello tra un rimontante Berger e Badovini si risolve anzitempo: il francese perde la ruota posteriore (nel senso letterale del termine) in uscita dalla “Goddard”, problema mai visto nel motociclismo degli anni Duemila.

Doveroso riepilogo della classifica ad 1/3 di gara: Smrz leader guadagna 8 decimi su Haslam, Camier e Sykes, seguono Melandri, Haga e Biaggi arrivato “lungo” alla Redgate consentendo il riaggancio di Rea e Checa. Ritiro definitivo per Michel Fabrizio, restano soltanto 16 piloti in gara con Mark Aitchison primo escluso dalla zona punti. In prossimità della seconda parte di gara Max Biaggi è in evidente difficoltà: tenta un sorpasso su Haga, ma perde due posizioni a favore di Rea e Checa arrivando nuovamente lungo alla “Redgate”. Non è proprio a posto il “Corsaro” in questo fine settimana di Donington Park.

Senza Biaggi tra i protagonisti (è ottavo avvicinato ora da Corser) e con Smrz in fuga, dietro è grande lotta per le restanti due posizioni sul podio con Melandri che si inventa un sorpasso d’altri tempi su Sykes alla “Goddards” puntando ora Camier e Haslam. Primo sorpasso riuscito a nove giri dal termine sul pilota Aprilia, il secondo poco più tardi alla “Old Hairpin” su Haslam: adesso per Marco c’è soltanto Smrz davanti seppur a 2″1. Peripezie tra Biaggi, Checa e Rea che taglia la Variante Fogarty per conservare la settima posizione, nello stesso punto vola a terra Tom Sykes a -5 dalla bandiera a scacchi con la sua Ninja che lambisce il cordolo di contenimento, fortunatamente evitato da tutti i piloti.

Fase decisiva della corsa con Melandri in rimonta su Smrz ora a 1″4, dietro Leon Haslam sembra sicuro della terza posizione, c’è grande lotta invece tra Checa, Haga, Biaggi, Rea e Camier in evidente calo di rendimento dopo una prima parte di gara da protagonista. Non c’è proprio Biaggi: nel tentativo di passare Haga a 4 giri dal termine arriva lungo alla variante “Fogarty”, ad ogni curva sembra avere qualche problema di troppo per poter ambire ad un buon risultato.

Due giri alla bandiera a scacchi, Melandri ha preso Smrz: il sorpasso arriva in men che non si dica alla staccata della “Fogarty” cogliendo così il primo successo nel Mondiale Superbike. Sul podio Checa che ha “beffato” alla Melbourne Haslam, a seguire Rea, Haga, Biaggi, Camier, Corser e Lascorz a completare la top-10.

fonte: www.bikeracing.it

_________________
GP DONINGTON 2011 Firmaok
*silvietta 46*
*silvietta 46*
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1929
Età : 31
Data d'iscrizione : 16.07.08

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da *silvietta 46* il Dom Mar 27, 2011 3:39 pm

Superbike Donington Gara 2: Checa vince davanti a Melandri
Sarà pure il secondo round, ma questa seconda tappa della stagione 2011 del mondiale Superbike ha riservato una svolta non indifferente agli equilibri della classifica. In questa seconda gara infatti, vinta da Carlos Checa (terzo successo stagionale su quattro gare per il pilota spagnolo), si sono da un lato riconfermati i valori espressi al debutto, e nella prima manche, sia dal pilota Ducati Althea Racing che dal nostro Marco Melandri (Yamaha World Superbike), mentre dall’altro c’è stato il tracollo prestazionale di Max Biaggi, che ha concluso ai box anzitempo la manche numero due.

Il campione in carica della competizione è stato autore di una partenza anticipata e di un conseguente pessimo scatto al via, che gli hanno da principio reso la vita difficile. A “ride through” assegnato, il centauro romano non ha compiuto il transito previsto nella corsia dei box, fino a che i commissari di pista hanno esposto la bandiera nera che ha posto fine alla sua gara.

Il team Aprilia Alitalia può consolarsi però con l’ottima prestazione mostrata dal secondo pilota ufficiale di Noale, ovvero Leon Camier, che ha conquistato un fantastico terzo posto finale e ha mostrato una ritrovata competitività in pista, dopo le già ottime premesse del warm-up e della prima parte di gara 1. Quarto classificato è Leon Haslam, autore di un’uscita di pista che gli ha rovinato i piani per un possibile podio. “Pocket Rocket” ha preceduto sul traguardo un fantastico Joan Lascorz (Kawasaki Racing Team), al primo vero risultato di rilievo della sua carriera Superbike, Jonathan Rea (Castrol Honda), un ritrovato Michel Fabrizio (Suzuki Alstare) e il ceco Jakub Smrz (Ducati Effenbert Liberty Racing).

Ottimo finale di week-end per il team BMW Motorrad Italia, che con Ayrton Badovini conquista il primo risultato da top ten dell’anno, mentre l’ultimo dei piloti italiani, l’esperto Roberto Rolfo (Kawasaki Pedercini), ha rimediato un piccolo punticino concludendo in quindicesima piazza. La classifica del mondiale, alla luce dei risultati di questo secondo round, vede ancora in testa Carlos Checa con 91 punti, con Marco Melandri secondo a 71 e Max Biaggi più attardato a quota 53.

Cronaca di gara

Spegnimento velocissimo del semaforo, che coglie di sorpresa diversi piloti. Scatta bene Leon Haslam che riesce ad avere la meglio su Carlos Checa, ottima partenza per Noriyuki Haga che viene poi passato alla “Hollywood” da Leon Camier, mentre il campione del mondo Max Biaggi (autore di una evidente partenza anticipata) parte malissimo, in difficoltà ed evitare che l’impennarsi della sua RSV4.

Lotta al secondo giro tra i due piloti Kawasaki Racing Team, con Lascorz che si prende la settima posizione su Sykes. Checa subito sotto a Leon Haslam, con Camier dietro a ruota (giro tre). Dietro di questi Haga sembra riuscire a tenere a bada Melandri, fino alla fine della terza tornata quando il #33 passa alla “Fogarty Esses”, mentre il capo classifica del mondiale passa in testa alla Melbourne, facendo segnare un crono sotto al muro del minuto e ventinove.

Prova Camier su Haslam alla “Melbourne” ma va lungo, mentre sempre nel quarto giro termina la gara di Haga nell’erba della “Goddards”. Continua la lotta tra i due inglesi, con l’ennesimo tentativo del pilota Aprilia sul connazionale di casa BMW; a rompere gli schemi arriva Melandri, che infila Camier alla “Fogarty Esses”.

Bagarre alla “Craner”, nella tornata numero sei, tra Haslam e Melandri, con il pilota romagnolo che non riesce ad ottenere il secondo posto. La battaglia prosegue al tornantino “Melbourne”, con il centauro Yamaha World Superbike che sfida invano le leggi della fisica. Ma è solo una questione di tempo, perché Haslam viene sopravanzato nel passaggio seguente sia da Melandri che da Camier.

Allunga Carlos Checa, che accumula due secondi di vantaggio sul terzetto di inseguitori. Melandri cerca di fare uno strappo sui due rivali britannici, nello stesso giro un cui termina la gara di Max Biaggi, a causa della non osservanza dell’ordine di “ride through”.

Il settimo passaggio vede l’errore di Leon Haslam, che compie un’escursione di pista alla “McLeans”, rientrando in ottava posizione. Rallenta il passo nella decima tornata Carlos Checa, che perde un paio di decimi a vantaggio Melandri e Camier. Gira velocissimo Joan Lascorz, in quarta posizione con la Kawasaki ufficiale. Leon Haslam passa Ruben Xaus alla curva “Old Hairpin”, prendendosi il sesto posto. Il “Toro” recupera subito il passo più veloce della corsa, risultando un paio di decimi più rispetto rispetto agli avversari più ravvicinati.

Continua la rimonta di “Pocket Rocket”, che riesce ad avere la meglio su Jonathan Rea al tredicesimo passaggio, grazie ad un’ottima staccata al tornantino “Melbourne”. Intanto non smettono di lottare per la seconda posizione Camier e Melandri, facendo così il gioco del leader di gara che può così gestire il gap. Un leggero errore del pilota Aprilia Alitalia permette all’alfiere Yamaha World Superbike di conquistare finalmente la seconda piazza, con l’ex pilota MotoGP che tenta di spingere il più possibile per staccare il centauro inglese, e per coltivare un pensiero di vittoria.

Un’idea non impossibile, perché Melandri al ventesimo passaggio guadagna in un colpo solo otto decimi di secondo, riducendo a due secondi e mezzo il distacco dalla vetta. Quarta posizione conquistata da Leon Haslam nella tornata seguente, grazie ad un sorpasso ai danni di Joan Lascorz. La lotta a distanza per la vittoria è molto tirata, con Melandri che tenta il recupero e Checa che prova a mantenere il vantaggio inalterato.

Nessun cambio al vertice alla bandiera a scacchi, con il capo classifica che taglia il traguardo con 3.3 secondi di vantaggio su Melandri, mentre Leon Camier (Aprilia Alitalia) è il terzo pilota a chiudere il podio. Quarto posto per Leon Haslam, davanti a Joan Lascorz, Jonathan Rea, Michel Fabrizio e Jakub Smrz. Chiudono la top 10 un ottimo Ayrton Badovini e lo spagnolo Ruben Xaus.

Superbike World Championship 2011
Donington Park, Classifica Gara 2

01- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – 23 giri in 34’21.537
02- Marco Melandri – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 3.397
03- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 5.902
04- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 13.842
05- Joan Lascorz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 14.253
06- Jonathan Rea – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR – + 19.413
07- Michel Fabrizio – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 20.278
08- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 21.160
09- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 24.298
10- Ruben Xaus – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR – + 24.907
11- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 32.440
12- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 32.679
13- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 34.070
14- Eugene Laverty – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 36.418
15- Roberto Rolfo – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 44.037
16- Mark Aitchison – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 52.412
17- Noriyuki Haga – Pata Racing Team Aprilia – Aprilia RSV4 Factory – + 56.634

fonte: www.bikeracing.it

_________________
GP DONINGTON 2011 Firmaok
*silvietta 46*
*silvietta 46*
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1929
Età : 31
Data d'iscrizione : 16.07.08

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da ely_butterfly90 il Dom Mar 27, 2011 5:26 pm

Admin Sole79 ha scritto:Ma io non ho parole... lascia stare Melandri...... mamma mia anche a distanza di anni sa veramente farmi salire i fumi... poi solo loro sanno cosa è realmente successo, ma le mani sempre in tasca!!!!!
e aggiungo una frase che sta sera mi ha colpito ovviamente è del nostro Vale:

Vale: Se uno non ha un po’ di umiltà e non si mette in discussione ha già perso, nello sport e nella vita.


beh è sempre il solito biaggi...ormai quasi non mi stupisco più , anche se ieri quando l'ho visto dare quei schiaffetti a melandri mi sono arrabbiata moltissimo, cioè, non solo aveva torto visto che aveva rallentato melandri nel suo giro buono e lo aveva fatto uscire dalla "SP3" ma vuole pure avere ragione e si permette pure di alzare le mani??? Evil or Very Mad ... e no!!!così non va!!!
che poi tra l'altro non aveva ostacolato solo melandri, ma anche haga... e venerdì aveva pure fatto cadere Fabrizio...insomma in questo weekend le ha fatte proprio tutte...compreso jump start e bandiera nera per non aver scontato la penalità...

comunque sono felicissima della prima vittoria di melandri in SBK!!! se l'è proprio meritata!!!
e complimenti per la vittoria in gara 2 di checa...quest'anno è davvero in grande forma!!!

tornando al discorso di prima c'è un'altra frase di valentino,che era proprio rivolta a biaggi, che si potrebbe citare...(questa è un po' più colorita...hihihi...sicuramente ve la ricorderete...):
"Biaggi è solito fare queste str...te!...evidentemente gli tira il c... arrivare dietro tutte le domeniche!!!" Laughing Laughing Laughing
ely_butterfly90
ely_butterfly90

Numero di messaggi : 468
Età : 30
Località : Pavia
Umore : Happy!!!
Data d'iscrizione : 22.12.10

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da Admin Sole79 il Dom Mar 27, 2011 7:24 pm

ely_butterfly90 ha scritto:
tornando al discorso di prima c'è un'altra frase di valentino,che era proprio rivolta a biaggi, che si potrebbe citare...(questa è un po' più colorita...hihihi...sicuramente ve la ricorderete...):
"Biaggi è solito fare queste str...te!...evidentemente gli tira il c... arrivare dietro tutte le domeniche!!!" Laughing Laughing Laughing


ahahahah siiiiiiiiiiiiiiiiiiiii è uno dei miei video preferiti


_________________
GP DONINGTON 2011 Firmaanna

Nella vita si incontrano pecore e leoni ma anche una massa di veri coglioni!!!!!!!!
Admin Sole79
Admin Sole79
Admin
Admin

Numero di messaggi : 2323
Età : 41
Località : veneto
Umore : fantastico
Data d'iscrizione : 06.07.08

https://iotiforossi.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da ely_butterfly90 il Lun Mar 28, 2011 4:52 pm

ahahah!!!io l'avrò visto centinaia di volte...è fantastico!!
ely_butterfly90
ely_butterfly90

Numero di messaggi : 468
Età : 30
Località : Pavia
Umore : Happy!!!
Data d'iscrizione : 22.12.10

Torna in alto Andare in basso

GP DONINGTON 2011 Empty Re: GP DONINGTON 2011

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum